Miglior scopa elettrica – Guida all’acquisto e info!

La scopa elettrica al giorno d’oggi è diventata un elemento che non può mancare in casa; ma come scegliere la migliore e sopratutto quale?

Partiamo subito col dire che il settore delle scope elettriche è in grande sviluppo, quindi troveremo modelli ultramoderni capaci di migliorare la pulizia nel minor tempo possibile . Questo perché i più recenti prodotti hanno apportato delle modifiche molto interessanti al modo con cui pulire casa. Il mercato è stato, infatti, rivoluzionato dapprima da modelli senza filo che facevano dell’autonomia a batteria la loro arma migliore e poi da articoli sempre più sofisticati. Di qui il mercato è esploso in quanto molti produttori hanno voluto sviluppare scope elettriche sempre più aderenti ai gusti e alle necessità degli utenti. È proprio questo il primo requisito da tenere a mente quando si sceglie la miglior scopa elettrica.

L’utilizzo che viene fatto deve caratterizzare la scelta in quanto ci sono prodotti che possono soddisfare determinate esigenze meglio di altri. Dettagli come la metratura della casa infatti possono influire sull’autonomia della scopa elettrica. Un altro parametro di riferimento può essere la frequenza con la quale si pulisce casa, un dettaglio influenzato fortemente dal numero di persone che abitano nell’ambiente che la scopa elettrica dovrà pulire. Un ultimo dettaglio a cui pensare potrebbe riguardare, invece, il tipo di pavimento di cui si dispone. Dal mattone al parquet cambiano le esigenze per quello che riguarda i materiali della scopa elettrica che verranno a contatto con il pavimento; nel caso del parquet occorrerebbe selezionare un prodotto adatto che non ne rovini il legno.

Come scegliere la migliore scopa elettrica

Il primo parametro con il quale confrontarsi è il tipo di alimentazione. Oggi il mercato ha ridotto di molto la sua offerta per gli articoli con cavo. Sono molti i produttori che, infatti, hanno deciso di rivoluzionare l’autonomia basandosi su modelli a batterie. L’idea qui è quella di offrire maggiore libertà all’utente che non è più legato ai classici 5 metri di cavo per utilizzare la scopa elettrica. D’altra parte se l’autonomia in termini di metri quadri aumenta, quella riferibile al tempo di utilizzo diminuisce quindi con un modello a batteria occorre ottimizzare le operazioni e gli ambienti da pulire.

Il secondo dettaglio su cui riflettere è la scelta del sacchetto. Molti marchi hanno rinunciato ad implementare nuove linee con sacchetto sviluppando il sistema di aspirazione in modo che scarichi tutto in un vano per lo sporco che verrà poi svuotato. Una soluzione che è senza dubbio più pratica e presuppone meno oggetti da cambiare.

Di contro questo meccanismo è certamente meno igienico in quanto il sacchetto offre un grado maggiore di pulizia nelle operazioni di scarico dello sporco.

Il terzo dettaglio da considerare è quello della dotazione che la scopa elettrica presenta. I produttori sotto questo punto di vista hanno implementato le proprie linee con accessori per pulire ogni ambiente della casa. Ecco che occorre ragionare sulla possibilità di comprare almeno due teste aspiranti da adibire rispettivamente per gli ambienti interni ed esterni della casa. Si può ulteriormente propendere verso modelli che dispongono di gadget per pulire superfici delicate come tutti i divani di casa o i materassi. Qui la scelta si riduce in quanto i produttori che offrono questi accessori sono pochi ma mettono in campo prodotti di qualità.
Nella scelta del meccanismo d’aspirazione, un dettaglio su cui puntare è senza ombra di dubbio la tecnologia ciclonica. Questo tipo di aspirazione si è dimostrato tra i migliori degli ultimi anni.

Utile sopratutto nei nuovi modelli è il braccio pieghevole, che permette di aspirare senza problemi sotto i divani, scrivanie e letti!

Hoover H-Free 200 HF222UPT Scopa Elettrica Ricaricabile senza Fili

Scopa Elettrica senza Fili Hoover H-Free 200 HF222UPT

Dimentica la polvere e lo sporco con l’acquisto di questa bellissima scopa elettrica! La tecnologia ciclonica separa le particelle di polvere dall’aria, garantendo un’ottima aspirazione contiunua. La spazzola con luci LED è prefetta per scovare lo sporco qanche negli angoli più bui come ad esempio sotto i mobili, tavoli e divani. In dotazione vi sono diversi accessori, così da poter pulire non solo paviementi, ma anche mobili, divani e mensole!

Per acquistare il prodotto clicca qui: Hoover H-Free 200 HF222UPT

Dyson Aspirapolvere V11 Absolute Cordless Senza Sacco

Scopa elettrica Dyson V11 Absolute Cordless Senza Sacco

Le scope elettriche Dyson sono ormai famosissime per la loro potenza ed efficenza nel corso degli anni. Questo modello presenta un cestello di raccolta più grande quasi del 50% rispetto ai modelli precedenti, così da non doverlo svuotare dopo poco tempo. Il pratico schermo LCD inoltre è un’ottima soluzione per capire la durata della batteria restante, il tipo di alimentazione e la durata dei filtri. La batteria ha un’ottima durata, ben 60 min, senza così doversi femrare a ricararla e perdere tempo durante le faccende domestiche. Consigliatissima, ancheper le case con ambienti motlo ampi!

Per acquistare il prodotto clicca qui: Dyson V11 Absolute Cordless

Rowenta RH6971 X-PERT 3.60 Aspirapolvere Senza Fili Potente con Kit Animal Care

Rowenta Aspirapolvere Senza Fili con Kit Animal Care

Hai animali in casa e combatti ogni giorno con i loro peli? Soluzione trovata! L’aspirapolvere elettrica di Rowenta è infatti studiata per chi in casa ha gli amici pelosetti e quindi un costante bisogno di aspirare nel pavimento o divano. La mini-spazzola motorizzata riesce ad aspirare oltre alla polvere tutti i tipi di pelo degli animali, risolvendo questo problema in maniera eccellente. Grazie alla tecnologia Flex il braccio si piega del tutto e può arrivare ad aspirare sotto mobili o divani senza nessun intralcio. Inoltre include anche altre spazzole, come quella per i tessuti più delicati,tappeti o pavimenti. Ottimo anche è il rapporto qualità/prezzo, che completa questa fantastica scopa elettrica!

Per acquistare il prodotto clicca qui: Rowenta Aspirapolvere Senza Fili

LG CordZero A9K-PRO1G

LG CordZero A9K-PRO1G aspirapolvere senza fili

Il modello firmato LG ha diverse qualità che lo rendono impeccabile e per questo vogliamo consigliartelo. La spazzola riesce ad acchiappare la polvere e i peli di animali senza troppi sforzi, inoltre anche su tappeti e divani è perfetto; basta infatti cambiare la spazzola con una di quelle in dotazione ed il gioco è fatto. Risulta molto leggero e anche silenzioso, inoltre il motore invertr con teconologia ciclonica permettono di avere un flusso d’aria continuo e potente che n permottono un’aspirazione senza eguali.

Per acquistare il prodotto clicca qui: LG CordZero A9K-PRO1G

Differenza tra aspirapolvere e scopa elettrica

Nel mercato esistono molti prodotti che concorrono alla pulizia della casa. Meglio quindi fare chiarezza tra i tanti articoli per comprenderne il reale scopo d’utilizzo. I due grandi settori che racchiudono un po’ tutti i modelli sono quindi:

  • Aspirapolvere
  • Scopa elettrica

All’interno del primo gruppo rientrano alcuni prodotti tra cui i robot aspirapolvere e quelli a traino. I robot aspirapolvere offrono dal canto loro la comodità di poter aspirare e pulire il pavimento in totale autonomia. Questi prodotti infatti sono dotati di un sistema digitale che scansiona gli ambienti circostanti per mappare la casa e capire dove aspirare. Sono facilmente comandabili da smartphone e gli si può dire quali ambienti debbano pulire nel caso ci siano stanze dove non si desidera che vadano. Le operazioni di pulizia possono essere programmate nella settimana o nel mese di riferimento.

Ogni dettaglio qui è studiato in funzione dell’automazione. Dopo aver concluso le operazioni di pulizia, il robot torna alla sua base di ricarica e qui in base al modello scarica la sporcizia nel vano apposito. L’autonomia di questi articoli è delimitata dalla batteria che montano. In genere presentano una bassa autonomia che gli consente di fare a stento un giro della casa prima di dover tornare alla base di ricarica.
Nel settore dell’aspirapolvere rientrano poi i modelli cosiddetti ‘a traino’.

Questi articoli sono meglio conosciuti come prodotti “con carrello” e presentano il corpo aspirante distaccato dalla scopa. Il sistema è composto quindi da due parti, una scopa con manico e testa aspirante collegata al motore. Per il distaccamento dal motore, la scopa elettrica acquisisce maneggevolezza e leggerezza nell’uso quotidiano e per questo risulta essere molto comoda da utilizzare. Il serbatoio per la sporco in questo caso, a differenza dei robot aspirapolvere, è molto più grande e di conseguenza può essere svuotato più di rado. Di contro l’aspirapolvere a traino, in molti casi, presenta ancora un’alimentazione fisica con filo e quindi l’autonomia è delimitata dal raggio che quest’ultimo ha dalla presa di corrente.

L’altro macro-gruppo è riconosciuto nella scopa elettrica.

Qui ogni operazione è svolta a mano e questo significa che si ha il completo controllo su tutto quello che viene aspirato dalla scopa elettrica. Ogni componente è inserita dal produttore in un unico corpo, non esistono quindi altre parti da dover trainare. La scopa comprende un manico e un motore aspirante che fa convergere lo sporco in un serbatoio ad alta pressione tramite una testa aspirante. Qui si possono scegliere modelli con cavo o prodotti che offrono un’autonomia adeguata tramite un pacco batterie che dovrà essere di volta in volta ricaricato.

Come capire la potenza delle scope elettriche

Il primo dato su cui spesso si basa la scelta della scopa elettrica è quello della sua potenza aspirante. In molti casi però non si hanno i parametri giusti con cui confrontare i livelli di potenza di un prodotto rispetto ad uno concorrente. In commercio esistono modelli che offrono un range di potenza che va dai 1200 watt ai 2000 watt. La potenza in termini puramente energetici è un primo dato dal quale poter comprendere se la scopa elettrica è di qualità. La potenza elettrica assorbita è infatti la base per poter generare l’aspirazione e quindi seguono un rapporto diretto. La capacità aspirante si basa su un dato, l’Air watt, che viene misurato in mm/h2o o più comunemente in Kpa. Scegliere un modello che presenti una potenza aspirante superiore ai 400 air watt o 2200 mm/H2O rappresenta un ottimo punto di partenza.

Leave a Reply